Celtegh

Milanesi D.O.C.

Insubri

Furono una popolazione di dubbia provenienza, esistono 2 tesi a riguardo: la prima ,che derivino da una delle migrazioni dalla popolazione celtica nel settimo secolo a.C. ,in particolare dalla tribù celto-gallica nell’ Italia nord occidentale, la seconda tesi, riguarda la possibile appartenenza ai popoli liguri, che ne attestano l’ esistenza alcuni ritrovamenti archeologici.

Secondo alcuni scritti di Tito Livio , tutta l’Italia settentrionale nel 4° secolo a.C. subì svariate invasioni Celto-Galliche e che prima di quel secolo se ne verificò un altra, ma data la mancanza di prove archeologiche che lo attestino ,e il mancato cambiamento di usi e costumi che sarebbe seguita quest’ipotetica invasione, gli scritti di Livio non fanno testo.

lo studio degli oggetti ritrovati nei corredi funebri riconducibili alla cultura di Golasecca (località della pianura padana ),sono di diversa natura,al loro interno sono stati rinvenuti non solo elementi celtici ma anche di cultura veneta, halstattiana ed etrusca. Queste provano un evoluzione culturale senza mutamenti ,che porta gli storici a pensare che non si sia trattato di un invasione ma di uno scambio culturale.

Secondo la leggenda narrata dallo storio latino Tito Livio ,la città di Mediolanum (Milano) fu fondata dai celti che occuparono il territorio degli insubri ma non essendoci nulla che attesti il vero, questa informazione non è collocabile nella linea del tempo tra il X e il IV secolo a.C.

Gli insubri erano una popolazione dall’evoluzione lenta , costituita da una società oligarchica dove il potere era nelle mani di pochi signori ,grazie e numerosi scambi commerciali e culturali con l’Etruria Padana la Venetia e la Gallia transalpina essi seppero crearsi una società.

insubria

La Scrittura

Gli insubri lasciarono poche testimonianze scritte ,come tutte le popolazioni che fecero parte della cultura Golasecca. I ritrovamenti sono per lo più appartenenti al secolo V a.C. ,si tratta di ceramiche pervenute in cattivo stato . Analizzandole possiamo affermare che vennero usate due forme di alfabeto .il primo è detto alfabeto di Lugano o Leponzio derivato dall’alfabeto nord-etrusco .il secondo alfabeto non è altro che un evoluzione del alfabeto Leponzio.

Amici nemici

Gli insubri,arrivati in Italia settentrionale già prima dei celti , combatterono l avanzata romana in Italia , e furono sconfitti nel 225 a.C. dall’esercito romano .Due anni dopo i Cenomani insieme ai romani sconfissero nuovamente gli insubri a Clastidium (Casteggio).Nel 221 a.C. i consoli Calvo e Marcello occuparono Milano e gli insubri,furono cosi costretti all’alleanza con Roma .Con l’arrivo di Annibale in Italia nel 218 a.C. gli insubri si ribellarono all’alleanza con Roma e poi di nuovo nel 200 a.C appoggiarono Amilcare(condottiero romano).Solo ne 194 a.C. strinsero un alleanza definitiva con Roma.La romanizzazione degli insubri fu radicale come testimoniano molti poeti romani e le forme architettoniche dell’età repubblicana.

celti-italia